Si accendono le luci degli alberi di Natale e si avvicina il 25 dicembre, con la maestra si decide di leggere in classe un bel libro, cerco e trovo Il Pettirosso e Babbo Natale (di Jan Fearnley, ediz. a colori Gribaudo), il piccolo Robin è protagonista di una storia gentile, senza tempo e senza età. Questo libro racchiude in sè il vero senso del Natale: la gioia del donare.

Confeziono alcune immagini per ogni bambino, così che Linda, ma anche tutti i suoi compagni, mentre la maestra leggerà la storia in classe, potranno seguirla da vicino e sfogliare pagina dopo pagina sul proprio banco.

ATTIVITÀ IN CLASSE

In anticipo ho pensato e realizzato graficamente il materiale. Linda distribuirà un cuore ad ogni suo compagno di classe, poi la maestra inviterà tutti a riflettere facendo una domanda “cos’è per voi il Natale?”Disegni, colori e parole inizieranno a far brillare ogni cuore!

Gioco-attività in piccolo gruppo 

  • Dopo aver firmato ognuno il proprio cuore, Linda li raccoglierà tutti.
  • Su un grande cartellone, muniti di colla e adesivi, insieme realizzeranno un grande albero di Natale, pieno di pensieri, ricordi, desideri, luce e amore.

Terminato il cartellone-albero, passiamo poi ad un gioco: in anticipo ho preparato, stampato, ritagliato alcune carte con immagini inerenti il Natale.

  • Seduti per terra, in cerchio, si inizia. Tutte le carte sono nascoste, ne viene tirata fuori una per volta e fatta vedere ad un bimbo solo (a turno lo faranno tutti i presenti) che vedendola, dovrà pensare e formulare un indovinello agli altri compagni, ad esempio: “brilla in cielo di notte e ha una coda… cos’è?” LA STELLA COMETA!
  • Alla fine, con le proprie carte in mano ogni bambino racconterà un po’ del suo Natale e anche Linda lo farà e in autonomia!

La sera

Pianificando adeguatamente anche Linda la sera si unirà alla sua classe per i canti di Natale… è festa nei cuori

L’inclusione non è solo stare insieme, l’inclusione è fare insieme.

CARLO SCATAGLINI