Nella vasca, in piscina, nel mare… saranno tanti i nostri tuffi! Capiamo fin subito che Linda adora l’acqua! Il contatto con questo elemento le dona solo belle sensazioni e grandi stimoli.

Acquaticità

Ci iscriviamo presto a corsi di acquaticità. L’obiettivo è farle vivere quel piacere, quella gioia che sa donarle l’acqua.

Come ha imparato a nuotare?

Dopo qualche anno, arriverà anche l’idea di imparare a nuotare. Provare a darle questa bella occasione per potersi vivere l’acqua in autonomia, le regalerà momenti di spensieratezza, relax e benessere psico-fisico (con attività fisica sempre moderata, non potendo permetterci di affaticare il suo cuore) non solo ora, ma anche quando sarà più grande.

L’OBBIETTIVO PRINCIPALE

rimarrà sempre il suo benessere e non la prestazione, sappiamo bene che per arrivare a risultati ha bisogno dei suoi tempi, Linda è una straordinaria formichina… il raggiungimento dei vari step è lento, ma passo dopo passo, stando noi sempre attenti e delicati… lei avanza!

GOCCIA DOPO GOCCIA

  • Trovare il maestro giusto è fondamentale. Competenza e sensibilità sono due caratteristiche che non possono mancare. Bisogna saperla comprendere, darle comandi senza pretese o insistenza, avere molta pazienza, delicatezza, essere a conoscenza del funzionamento che hanno i bambini più sensibili… il nostro maestro conquisterà da subito la collaborazione di Linda, alimentando il suo entusiasmo e raggiungendo bei traguardi.
  • Sarà importante trovare anche il giusto momento per le lezioni in acqua. La vasca, la piscina con altri bambini/maestri in contemporanea, capiremo presto che oltre e distrarla la mandano in confusione, la disturbano, non riuscendo più ne a godere del suo momento, ne a concentrarsi.
  • Nei primi anni entrerà sempre in acqua accompagnata, favorendo così comunicazione ed esecuzione.
  • Noi cercheremo sempre di fare “tanti compiti a casa“.
  • Linda, piano piano inizia a stare a galla da sola e nuota per piccoli tratti in autonomia!
  • Con sempre il maestro in acqua inizierà piano piano a percorrere tratti sempre un po’ più lunghi, anche a stile dorso!
  • Che emozione, quanta felicità e soddisfazione essere libera in acqua, nuotare da sola!!!

Brava Linda… e bravissimo Antonio, grazie.

Come raggiungere un traguardo? Senza fretta ma senza sosta.

GOETHE