Dagli sfalci derivati dalla potatura mi viene in mente un’idea… porto in tavola qualche mazzo di alloro, spezzandone qualche foglia si inizia mettendo in campo il nostro naso, profuma anche lui, è un aRomatico!

Questa pianta nell’antichità veniva utilizzata per creare delle corone che poi cingevano la testa di imperatori, soldati valorosi, dee greche, poeti… questo era segno di saggezza, trionfo e gloria!

Mentre loro colorano io, con fili di ferro, creo cerchi di alloro… ed eccole, sono pronte, Linda e Cesare possono essere incoronati!

Vista la bella giornata di sole decidiamo di uscire… muniti di carretto, ci metteremo alla ricerca dei primi fiori e così saranno ancora più ricche.

Che meraviglia, la natura ci insegna a non mollare mai, lei rinasce sempre… dopo il lungo inverno potremo finalmente sederci di nuovo sull’erba, ed è proprio qui che si fa lo spoglio del malloppo: violette, narcisi, denti di leone, alleluia, giacinti… le mani infilano, gli occhi e le teste si riempiono di colori… bentornata Primavera, ti aspettavamo!

Le poseremo poi con cura in un angolino, se vorremo potremo rimetterle.

Anche se alla fine arriverà per loro una bella sorpresa… Linda e Cesare sono “persone importanti” con o senza corona, con o senza distintivo…