Affinché Linda riesca ad apprendere ed interiorizzare i concetti è importante la ripetizione e la generalizzazione di questi. Perciò come rinforzo alla lezione fatta a scuola sull’Africa e il piccolo rinoceronte Davide, preparo il suo compito a casa.

Bisogna pensare prima alla modalità di proposta più adeguata, in cui possa magari esserci gioco unito ad apprendimento; in questa maniera sarà più facile per lei mantenere la concentrazione e anche ricordare ed imparare! Poi si passerà a pensare a come sia meglio realizzare tutto il materiale.

  • Cerco e stampo un’immagine di animali dell’Africa e un disegno del Pianeta Terra.
  • Scrivo il nome di alcuni animali africani e li ritaglio in singole etichette.
  • Dispongo sul tavolo tutto l’occorrente, chiamo Linda e iniziamo: oggi si respirerà un po’ di Africa! In autonomia e con griglia lei scrive il titolo: AFRICA.
  • Insieme commentiamo il disegno del Pianeta Terra, lei individua e colora l’Africa e cerchiamo anche l’Italia (comprendendo così dove siamo noi, dimensioni diverse e distanze che ci separano… concetti importanti!).
  • Poi passiamo a fare esercizio di lettura: tengo da parte tutte le etichette, gliene presento una per volta, Linda legge e si passa alla successiva.
  • Finito si incolla tutto sul quaderno.

Rinoceronte e Bufaga… sempre insieme!

Linda è una esperta di animali di tutto il Mondo, fin da piccolina tra i tanti libri fotografici, storie, documentari visti e cartoni inerenti conosce davvero moltissime specie di animali. Sa bene che l’amico più fedele del Rinoceronte è la Bufaga, tra loro c’è una simbiosi, l’uno aiuta l’altra e sono inseparabili… per lei sarebbe una bellissima esperienza e rinforzo dell’autostima poter raccontare il suo sapere a tutta la sua classe!

  • Cerco e stampo una foto di un rinoceronte e di una bufaga.
  • Su un foglio A4 scrivo in caratteri abbastanza grandi una semplice frase che lei possa poi leggere in autonomia, servirà da promemoria a Linda quanto sarà in classe (per lei sarà complesso, in quel momento avrà, e dovrà gestire già mille sensazioni ed emozioni, quindi tutto deve essere semplificato per poterle dare la possibilità di riuscirci… e che da questo ne ricavi un bel rimando positivo!).
  • Spiego tutto quanto a Linda… lei è entusiasta: colora, legge e facciamo le prove come se fossimo in classe… infine prepariamo il quaderno.
  • Per farle comprendere quando sarà il giorno esatto in cui racconterà il suo compito, sul calendario appeso al muro, facciamo una crocetta sul giorno esatto… e aspetteremo che arrivi (sì, perché per lei è un evento! Non è mai successo che dovesse prepare un compito, portarlo a scuola e doverlo raccontare!).

Linda la settimana successiva andrà a scuola tutta orgogliosa con il suo quaderno in mano, emozionantissima appena entrata farà subito vedere a tutti quanti il suo compito! … con grande stupore capirà che tutti i suoi compagni, molto incuriositi, compresa la sua maestra, non conoscono questa bella storia di simbiosi tra il Rinoceronte e la Bufaga… è un successo!!

Insegnami nel modo in cui io imparo