Oggi in classe si parlerà dell’aria che è dentro di noiè invisibile ma la respiriamo, entra ed esce dal nostro corpo… ma se soffiamo con una cannuccia in un bicchiere d’acqua la possiamo vedere sotto forma di bolle, e prenderà forma anche soffiando, con la nostra bocca, un palloncino colorato!

In anticipo ho pensato a come semplificare i concetti, a come fosse più utile a Linda vederli graficamente per comprenderli al meglio, poi li ho realizzati e prodotti come supporto visivo alla lezione dell’insegnante.

Poi ho realizzato due grandi cartelloni, affinché Linda durante la spiegazione (ma anche tutti i suoi compagni) tramite le immagini, le parole scritte, i numeri per le sequenze… riuscisse a seguire e comprendere i concetti di inspirare ed espirare.

Dalla teoria si è passati poi alla pratica, tutta la classe gonfia e sgonfia il pancino facendo esercizi di respirazione.

Gioco-attività in piccolo gruppo

  • Prendo un cartellone bianco.
  • Ad ogni bambino consegno un pastello a cera bianco
  • Poi chiedo loro di pensare all’aria, al vento e di chiudere gli occhi, di lasciarsi andare per disegnarlo sul foglio… (mi guarderanno tutti stupiti “ma… è bianco su bianco…?!”)
  • Poi consegnerò loro della tempera azzurra e pennelli, inizieranno a pitturare il cartellone… e man mano che il foglio prenderà colore si accorgeranno con stupore che su questo cielo azzurro emergeranno dal nulla i loro “giri di vento“!

Yoga

Visto che la lezione in classe è stata sul respiro, porto a scuola carte e libro di Yoga che Linda conosce bene: oggi farà la maestra di Yoga!!

Si inizia con la respirazione: tutti coricati e peluches sui pancini… si accorgeranno presto che il pupazzetto sale e scende! …è l’aria che inspiriamo ed espiriamo! Fa gonfiare e sgonfiare la nostra pancia quando entra ed esce dal nostro corpo!

Poi a turno si sceglierà una carta, per provare a fare qualche posizione yoga!

L’inclusione non è solo stare insieme, l’inclusione è fare insieme.

CARLO SCATAGLINI