Oggi con la lezione di maestra Psiche si partirà per un viaggio virtuale sulle nostre colline e, attraversando le vigne, si scoprirà il grappolo d’uva.

In accordo con l’insegnante, ho preparato i diversi step fotografici che serviranno da supporto visivo. La maestra in classe, durante la spiegazione, alza un immagine alla volta e racconta, con frasi brevi e in maniera semplice, il viaggio all’interno di una vigna, fermandosi per osservare più da vicino i diversi colori e forme delle foglie e le diverse varietà di grappoli d’uva.

Con sempre un supporto grafico preparato in precedenza, in maniera schematizzata, si passa alla spiegazione dell’acino d’uva. Per Linda, ma anche per tutti i bambini, è importante anche vedere le parole non solo le immagini, quindi associando

  • spiegazione orale
  • immagini
  • parole-chiave scritte

Linda riesce a rimanere concentrata, a comprende e così a ricordare.

ATTIVITÀ IN CLASSE

Ci sarà un vero grappolo d’uva, da cui si staccheranno i diversi acini da distribuire ad ogni bambino. Si esplora, si osserva, si tocca, si annusa, si schiaccia… e per grande sensibilità sensoriale di Linda questo momento non sarà molto gradito. Ecco perché lei preferirà accantonare il vero acino, per riguardarselo in maniera grafica (meno impattante emotivamente per lei).

Ripulito tutto, ogni bimbo disegnerà il grappolo d’uva.


Andiamo a vendemmiare!

Qualche giorno più tardi tutta la classe, Linda compresa, farà una splendida esperienza organizzata dalle maestre: in una bellissima giornata di sole tutti i bimbi andranno a vendemmiare!!!

L’inclusione non è solo stare insieme, l’inclusione è fare insieme.

CARLO SCATAGLINI